C’è molto da festeggiare…

Nel frattempo mi sono laureato… (e questo spiega la latitanza) nel futuro c’è una festa da organizzare e un progetto da portare avanti (questo spiegherà la latitanza futura). Ci vediamo domenica!

SettePerUno compie un anno e per festeggiare si sposta dal virtuale al reale, con un tour in giro per l’Italia: per cominciare Roma, poi Torino, Milano, Bologna, Catania, Napoli. Con gli autori, gli illustratori, gli amici, i lettori e tutti quelli che vorranno bere un bicchiere con noi, ascoltare un racconto live, scoprire un fotografo o semplicemente ascoltare della buona musica e fare due chiacchiere.

Vi invitiamo quindi a seguirci e a unirvi ai festeggiamenti del nostro primo compleanno!

Domenica 28 febbraio SettePerUno presenta MenteLocale Tour #0 con:

Fotografi:

Chrisrain

Susanita

ZU

Reading:

Modeli e Modele, di Mafalda

Dove chi entra urla, di casalingaprecaria

Letture di Valentina Aversano e Federica Narbone

Video:

Roberta Durante

Vi aspettiamo a Roma al Simposio, in Via dei Latini 11, dalle ore 21.

Segui l’evento anche su Facebook!

Per informazioni: Serena Di Ceglie, ufficiostampa@setteperuno.it

Dente all’improvviso

4218456771_8e8423622cPerché fino a ieri quest’uomo per me era solo due canzoni: una geniale e l’altra di quelle che si dedicano alle ragazze
Read more

Wi-Fi gratuito per Roma e provincia

Questa è una di quelle notizie che merità un post :)

“Con il Consorzio Roma wireless e la Fondazione Mondo digitale, si stanno coprendo importanti piazze romane e 50 Centri Anziani. Sempre per la città di Roma, è stata bandita una gara europea per installare, d’intesa con i Municipi, altri  250 hot spot entro il 2010.”

Per maggiori informazioni: www.provincia.roma.it/percorsitematici/innovazione-tecnologica/progetti/4035.

Consulta la mappa degli Hot Spot.

“Fotografa la tua città”

Sono usciti i risultati del concorso “Fotografa la tua città” del comune di Guidonia al quale ho partecipato un paio di settimane fa.

Con profonda soddisfazione (e anche un po’ di sorpresa) vi annuncio che sono arrivato primo :) .

Su Flickr trovate le foto con cui ho partecipato, che riporto qui sotto:

andrea_dippolito_casale_caucciandrea_dippolito_casale_cimep1andrea_dippolito_casale_cimep2andrea_dippolito_casale_cimep3andrea_dippolito_tenuta_campanella

Adobe Portable

Ho già parlato in passato di Portable Software, ma non avrei mai pensato di ritrovare un giorno tra queste applicazione anche i più famosi prodotti Adobe, come Photoshop e Illustrator, entrambi nella loro ultima versione CS4.

Sia nel web che in altri luoghi ( :roll: ) è possibile trovare una versione molto leggera dei suddetti programmi, e una volta scompattato l’archivio sarà possibile copiare il contenuto su una penna usb e usare Photoshop o Illustrator in qualsiasi posto, su qualsiasi computer (almeno tra i più recenti), in qualsiasi momento.

Direi che non è cosa da poco, specialmente per chi come me ha ormai esaurito il periodo di prova di 30 giorni, questo tipo di applicazione non è soggetta a vincoli di licenza (non credo sia proprio così…ma è il risultato quello che conta :) ).

Google Image Swirl

image-swirl_googlelabs_comUn’altra fantastica novità nel cantiere di Google Labs. Image Swirl è una variante del già presente “cerca immagini simili” di Google Images. Con questo motore di ricerca è possibile quindi trovare immagini raggruppate per affinità e spostarsi da un gruppo all’altro per vicinanza semantica (per quanto possibile realizzare questa funzione parlando di immagini).

Al momento il motore indicizza solamente 200.000 query, ma come per gli altri prodotti sperimentali Google, è destinato a migliorare.

Insomma “niente di che”, ma lo trovo comunque interessante e divertente :) .

Una nota curiosa, la pagina di Swirl è realizzata interamente in Flash 😕 abbastanza insolito per i prodotti Google!

Vinegar Socks, lo sapevamo…

Quando un paio di estati fa ci siamo buttati ad occhi chiusi in un concerto dei Vinegar Socks a Villa Celimontana sapevamo che quel gruppo avrebbe fatto strada e che sarebbe presto emerso per le proprie doti.

Ecco qui a distanza di qualche mese finalmente il loro Debut Album, a mio parere davvero eccezionale.

Per la gioia di tutti il disco è ascoltabile gratuitamente online (grazie Enver per la segnalazione!).

I migliori servizi di streaming per film e telefilm

Ancora una volta un articolo riciclato (per dare modo a m@moo di vendicarsi :) ).

Anch’io ultimamente sono caduto nel tunnel dei telefilm, ho abbandonato le 10 pagine di libro che leggevo una sera a settimana per 3 puntate di telefilm ogni sera prima di andare a letto. Per tutti quelli che hanno la mia stessa dipendenza, questo articolo di JuliusDesign sarà molto utile:

www.juliusdesign.net/film-e-serie-tv-in-streaming-gratis-ecco-i-migliori-servizi

Trucchi per ottimizzare le ricerca in gMail.

Questa volta mi limiterò a citare un post già sufficientemente esaustivo scritto da Viklog.net.

15 trucchi utilissimi per migliorare la ricerca tra le migliaia di email archiviate nella vostra casella gMail.

Kings of convenience live

4054518573_fceeeff311I Kings of convenience tornano al live e anch’io torno a scrivere di concerti.

Certo tutta questa convenienza non è che c’era, 25€ per un posto in quart’ultima fila…e soprattutto con delle aspettattive di lunghi sonni tra una canzone e l’altra (perché ci sono andato vi starete chiedendo?!).

E invece sorpresa, concerto fantastico mai troppo statico (a parte forse i primi due pezzi), mai troppo seduto (a metà concerto il “Roscio” ha chiesto a tutti di alzarsi in piedi…e via sotto il palco) con un gran finale dove il solo battere del piede è sembrato un po’ poco.

C’è da fare i conti con il pubblico popolare romano che mai riesce ad arrendersi al fatto di stare in un auditorium e di mantenere quel minimo di decoro che richiede l’occasione, passando quindi da urli del tipo “Daje roscio” a risate e applausi ad ogni piccola parola (“pigneto”) e gesto portato da uno dei due Re, per continuare insistentemente a battere le mani fuori tempo quando non richiesto.

Musicalmente sappiamo tutti quanto siano tecnicamente impeccabili i due giovani norvegesi, che hanno accompagnato al ben noto talento passi di danza (per l’instancabile roscio) e una fantastica cover degli Smiths nel finale.

In conclusione, dopo tutto, ne è valsa veramente la pena. Non dico che ci riandrei ma come mia unica volta credo sia stata più che soddisfacente.

(foto di: www.flickr.com/photos/danielavladimirova)