Il giro dell’Irlanda in 12 giorni

Irlanda mapSono tornato e sono pronto a tirare le somme…3+5=8; 2+2=4! (ahah…potrebbero tornare utili per commentare).

Premunitevi di mappa gentilmente realizzata e offerta qui a fianco, per seguire tutti gli spostamenti di questo simpatico viaggio. Molto schematicamente (da bravo quasi ingegnere) faccio il resoconto dei posti visitati:

  1. (8 agosto) Dublino
  2. Dublino – Kilkenny
  3. Kilkenny – Rock of Cashel – Killorglin
  4. Tarbet – Cliffs of Moher – Galway
  5. Galway – Connemara – Rossaveel
  6. Isole Aran (Inis more) – Ballina
  7. Ballina – Easky – Ballymote – Boyle – Carrowmore – Donegal – Slieve League – Ardara
  8. Churchill – Newmills – Malin Head – Derry
  9. Derry – Downhill – Dunluce Castle – Giant’s causeway – Belfast
  10. Belfast
  11. Belfast – Dublino
  12. Dublino (19 agosto)

Mi è difficile essere esaustivo nel descrivere ogni singolo posto, mi limiterò ai momenti salienti…

Diciamo che il tempo non è mai stato il forte dell’Irlanda a dispetto di quanto canta Massimo Bubola, il cielo di Irlanda a volte fa il mondo in bianco e nero…ma per far brillare i colori più del vero ci vuole un po’ di più di qualche momento. Non che sia stato tutto da buttare, l’unica sfortuna infatti è stata nei soli tre posti che avevamo fortemente deciso di vedere già prima prima della partenza, ovvero le spettacolari Cliffs of Moher, le Isole Aran e le Giant’s Causeway.

Il tempo non ci ha comunque fermato e le abbiamo viste comunque, per poi riprenderci nei pochi ma sempre piacevoli giorni di sole che ci hanno permesso delle belle passeggiate, ad esempio sulle Slieve League e un affascinante giro in macchina nel Donegal.

Quest’ultimo (forse aiutato dal bel tempo) ha offerto senza dubbio uno dei paesaggi migliori di tutto il viaggio, seguito dalla contea di Mayo e dal Connemara. Anche se devo dire che la cosa che mi ha più colpito in tutto il viaggio è stato in assoluto Giant’s Causeway, il percorso del Gigante, che da subito l’impressione di qualcosa di innaturale ed esotico, è esageratamente bello.

A sud un giro tra i festival estivi Irlandesi sono stati un piacevole intrattenimento a Kilkenny e a Killorglin.

A nord invece l’Irlanda offre una suggestione tutta sua, i problemi nominalmente sopiti dei “troubles” nell’Irlanda del Nord sono invece ben percepibili camminando tra le vie di Derry e Belfast.

Direi quindi che tutto sommato posso ritenermi soddisfatto, ringraziando anche Cristina per l’ottima compagnia, sono riuscito a compiere uno dei viaggi da sempre sognati. 🙂

Link utili:

2 comments

  1. Cristina ha detto:

    Arrivo in ritardo, come sempre, ma arrivo…
    Ringrazio per i ringraziamenti e contraccambio: non è stato un viaggio facilissimo… ma siamo riusciti a ridere in tutte le situazioni, quindi direi che è andata alla grande 😉

  2. debora ha detto:

    Ciao, spero che sia ancora attivo questo blog. Io e mio marito stiamo organizzando un viaggio in Irlanda, tra l’altro nel tuo stesso periodo. Come sistemazione per la notte, avete prenotato anticipatamente o avete trovato direttamente sul posto?
    grazie
    Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.